Comune di Modena
Servizio Pianificazione Urbanistica   I Progetti del Laboratorio
 


Logo Progetti di Urbanità
Città Modena Est
 
     una città nella città


Università degli studi di Venezia, I.U.A.V.
anno 2006
Coordinatore
prof. Umberto Trame
 
- - - - - - - - - -

Laura Merigo

Irene Molori
Gruppo di lavoro

Matteo Tibaldo

Ilenia Tonello
 
- - - - - - - - - -

Fabio Fabris
Sabrina Corrò

Alessandro Stocco
Cinzia di Rado
Workshop 2005

Alessio Baldo
Giancarlo Uliana

Luca Cettolin
Fabio Vianello
 
- - - - - - - - - -
Laboratorio Progettazione Urbanistica

Andrea Holguin
Sara Bello
Carlo Busiol
Luca D'Agostin
Mia Dundara
Nicola Isetta
Barbara Meneghesso
Giulia Rigoni Stern

Leonardo Murmora
Alice Bellotto
Andrea Calgarotto
Riccardo Dal Mas
Samuela Durante
Alessia Lanari
Carlo Montagner
Simone Valerio
prof. Giorgio Lombardi
Simone Sfriso
Marco Bottega
Letizia Carraro
Enrico Dalla Pietà
Boscolo Evelyn
Fabrizio Masiero
Sebastian Nicolai
Alessandro Zago

Alice Ardit
Andrea Botter
Ermanno Corazza
Stefania De Franceschi
Francesca Favaro
Alberto Mattiello
Francesco Perini
Isabel Zoccarato

Silvia Bedin
Emanuele Bressan
Flavia Da Ros
Paola Driol
Simone Fornasier
Piero Medici
Jorge Plaza Rojas
Lisa Zoccarato
 

Il quartiere di Modena Est presenta caratteristiche abbastanza originali rispetto agli altri quartieri e zone della città.
 
Ha, geograficamente, una connotazione molto particolare: è oltre la tangenziale della città, ma, a differenza di altri contesti simili, i suoi altri confini sono bene e nettamente definiti: la ferrovia a nord, la via Emilia a sud, il Panaro ad est.

Modena Est

E' un quartiere densamente abitato: oltre alle abitazioni, sono presenti le attività commerciali di base.
Ma non solo: si è storicamente ampliato come villaggio artigiano, e questo ha richiamato ulteriori attività di supporto, di importanza e rilevanza per l'intera città.

il Piano come strategia di luoghi urbani

Modena Est


 
Città Modena Est è stata materia di lavoro, per più di due anni, di innumerevoli ricerche e progetti redatti nell'ambito dei corsi universitari presso lo I.U.A.V. di Venezia.
 
Ciascun lavoro (di tesi, o di esame) si è mosso all'interno di alcune indicazioni date, ed ha di volta in volta prodotto ipotesi diverse ed alternative, disvelando ed affrontando a sua volta nuove questioni che la ricerca faceva emergere

 

Infine, offre una nutrita e radicata presenza di servizi: centro civico, polisportiva, aree verdi, e tanto altro.
 
Questo lo configura, a tutti gli effetti, come una piccola città nella città, quasi autonoma ed indipendente.
 
La ricerca coordinata dal prof. Umberto Trame, che ha visto l'impegno di diversi corsi di laurea e l'elaborazione di numerose tesi, ha pertanto identificato alcune possibili linee di intervento per questo contesto, mirate al potenziamento degli elementi di riconoscibilità e identità che quest'area già presenta, lavorando soprattutto sulla qualità dello spazio pubblico.
 
Modena Est In sintesi, i principali elementi dell'indagine possono essere ricondotti ai seguenti aspetti principali:

  • una sostanziale revisione del nucleo dei servizi pubblici (chiesa, parco, polisportiva), volta a qualificare, sotto l'aspetto dell'impianto urbano (con migliori forme di relazione e connessione con il contesto) e soprattutto della architettura, i servizi esistenti;

  • proporre possibili logiche di riconversione dei tessuti produttivi oggi esistenti, attraverso logiche di ricomposizione fondiaria, di riconnessione di alcune viabilità esistenti, al fine di consentire adeguamenti del tessuto urbano esistente in una logica di maggiore mix funzionale;

  • costruire un nuovo rapporto con la presenza del fiume, che oggi scorre anonimo a poche centinaia di metri dalle ultime case, in una logica di parco fluviale e ambito naturalistico cui collegare possibili potenziamenti delle aree a servizi e sportive, rendendo queste, ed il fiume, più accessibili non solo al quartiere ma all'intera città;

  • ricostruire e rafforzare i rapporti con la via Emilia, che oggi si configura principalmente come strada-confine del quartiere.

Si tratta di ipotesi di progetto molteplici ed aperte, da cui far discendere possibili strumenti e regole di intervento valide anche in contesti analoghi.

 
 
 
Vai su @  


 

 
   home | prg | prg storico | peep | pip | piani particolareggiati | piani di recupero | laboratorio della città | centro storico
cartografia | toponomastica | relazioni con le università | segreteria | novità | amministrazione trasparente | mailing list
sistema informativo territoriale | pratiche edilizie | delibere | Monet | cerca