Comune di Modena
Servizio Pianificazione Urbanistica   Piani di Recupero
 


Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica - Area denominata "Nonantolana"

 
PIANO DI RECUPERO DI INIZIATIVA PUBBLICA

Area denominata "Nonantolana"
zona elementare n. 842

area 02
 
in Variante al Piano Operativo Comunale (POC)
Adozione
Delibera di Consiglio Comunale n° 33 del 20 luglio 2020
 
 
Settore Pianificazione e Sostenibilità Urbana
Dirigente di Settore
ing. Maria Sergio
- - - - - - - - - -
Servizio Progetti Urbani Complessi e Politiche Abitative
Dirigente di Servizio
ing. Michele Tropea
 
 
Progettazione
arch. Giovanna Palazzi
 
Aspetti ambientali
ing. Filippo Bonazzi
 
 
Gruppo di lavoro
 
 
add. prog. Anna Tavoni
 
arch. Andrea Reggianini
dott.ssa Silvia Sitton
geom. Luigi Maietta
add. prog. Elena Alietti
 
Contributi
Servizio Amministrativo
dott. Marco Bisconti
 
Servizio P.R.G. Vigente e Procedimenti Unici
arch. Morena Croci
Museo Civico Archeologico Etnologico
dott.ssa Silvia Pellegrini
 
Unità Specialistica Servizi Pubblici Ambientali
dott.ssa Marta Guidi
ing. Sara Toniolo
dott. geol. Giorgio Barelli
 
Ufficio Impatto Ambientale dott.ssa Daniela Campolieti
 
Servizio Energia, Ambiente e Protezione Civile
ing. Emanuela Boschi
ing. Michele Bocelli
Contributi esterni
HERA Modena s.p.a
ing. Sandro Mattioli
 
Lab[qus]
arch. Umberto Nicolini
Agenzia Casa Emilia Romagna
(ACER) Modena

dott.ssa agronomo Rita Bega
StudioA
p.i. Maurizio Santunione
 
Geo-Group srl
- - - - - - - - - -
 

Il Programma di Riqualificazione Urbana (PRU) ed il Programma di Recupero Edilizio Urbano (PREU) già dal 1998 hanno avuto come obiettivo comune quello di ridare dignità urbana e architettonica ad una porzione del territorio cittadino quale il Quadrante Nord della città, Fascia Ferroviaria, quartiere Crocetta e quartiere Sacca, che versava in condizioni di degrado urbano e sociale dovuto, in particolare, alla presenza di numerosi comparti produttivi dismessi e di ampie porzioni del patrimonio IACP cittadino ormai decadenti.
Tale obiettivo è stato perseguito mediante l'attivazione di un processo di restyling del tessuto urbano e sociale che, partendo del Quadrante Nord, potesse sviluppare effetti benefici anche sul rapporto tra Centro Storico-Stazione F.S. e infine sull'intera città e sui suoi equilibri con conseguente miglioramento della qualità della vita e delle relazioni complessive.
Il Comparto denominato "Nonantolana", si inserisce in questa strategia trovandosi all'interno dell'area considerata dal PRU e dal PREU ed essendo originariamente occupato da edifici di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) la maggior parte dei quali di proprietà comunale e dell'Istituto Autonomo Case Popolari (IACP) oggi ACER Modena.
 
Il comparto di via Nonantolana è inserito all'interno del Programma di Riqualificazione Urbana - Fascia Ferroviaria Quadrante Nord ai sensi della L.R. 19/1998, approvato con Delibera di C.C. n° 55/1999 e come tale è attuabile mediante Piano urbanistico attuativo (PUA) di cui L.R. 24/2017.
In particolare si è individuato come strumento attuativo più idoneo l'approvazione di Piano di Recupero disciplinato dalla L.457/78, in quanto riguarda una porzione di territorio, situata all'interno del tessuto urbano, nelle quali sussiste un complesso edilizio in stato di evidente degrado.
 
Piano di Recupero di Iniziativa Pubblica "Nonantolana"
   
 

L'area ha un'estensione di circa 7.830 mq di Superficie Territoriale, è ubicata nel quadrante nord della città, nel quartiere "S.Lazzaro-Modena est-Crocetta"; ed è lambita a sud da via Nonantolana, una delle arterie stradali più importanti della cittè e del quartiere Crocetta che si prolunga in direzione nord-est fino oltre il limite comunale.
Sul lato sud di via Nonantolana, oltre alcuni isolati residenziali e produttivi, corre in senso est-ovest la ferrovia Milano-Bologna, che determina una cesura del tessuto urbano tra il centro a sud di essa e l'area nord della città, il collegamento carrabile in senso nord-sud è comunque garantito dai due cavalca-ferrovia "Menotti" e "Cialdini", mentre da un punto di vista ciclo-pedonale il nuovo sottopasso posto nelle immediate vicinanze dell'area del comparto "ex Benfra" rappresenta un'interessante opportunità di collegamento con il quadrante sud della città fino al centro storico.

L'obiettivo principale dell'intervento è quello di riqualificare lo spazio del comparto attraverso interventi di ricucitura urbanistica, di qualità architettonica e d'integrazione sociale capaci di generare ricadute ed effetti benefici non solo nell'area considerata, ma anche sull'intero quadrante nord-ovest della città.

 
Delibera di approvazione C.C. n° 33 del 20 luglio 2020 PDFPDF 277KB
Schema di Convenzione contenente le modalità e i programmi d'intervento oltre agli obblighi da assumersi da parte dei soggetti attuatori PDFPDF 548KB
Relazione Illustrativa e previsione di spesa PDFPDF 1.288KB
Stralcio dello strumento urbanistico vigente PSC-POC-RUE approvato con Delibera di Consiglio Comunale n° 4 del 5/3/2020 e della relativa Normativa delle Zone Elementari con Tavola dei Vincoli PDFPDF 5.777KB
Norme urbanistiche ed edilizie PDFPDF 434KB
Estratto catastale in scala 1:1000 con l'indicazione delle proprietà e delle relative superfici PDFPDF 1.907KB
Piano particellare di esproprio PDFPDF 2.369KB
Relazione Tecnica del Progetto del Verde PDFPDF 5.342KB
Valutazione previsionale di Clima Acustico PDFPDF 2.669KB
Microzonazione sismica di III livello PDFPDF 5.066KB
Relazione Geologica e Analisi Geotecnica del Terreno Integrazione PDFPDF 2.412KB
Verifica Preventiva dell'Interesse Archeologico PDFPDF 2.060KB
VALSAT - Rapporto preliminare per la verifica di assoggettabilità alla VAS PDFPDF 1.379KB
Stato di fatto planimetrico e altimetrico della zona, contenente le costruzioni ed i manufatti di qualsiasi genere esistenti e rilievo del verde - scala 1:500 PDFPDF 6.426KB
Documentazione fotografica dell'area oggetto di trasformazione e del suo immediato intorno PDFPDF 4.788KB
Planimetria di progetto e Regime Normativo delle aree - Stralci di attuazione
scala 1:500
PDFPDF 4.201KB
Planimetria di inquadramento e Rendering - scala 1:1.000 PDFPDF 4.259KB
Tipologie edilizie - scala 1:500 PDFPDF 1.901KB
Schema degli impianti tecnici: illuminazione pubblica, rete elettrica, idrica, gas, raccolta rifiuti solidi urbani, rete acque reflue e scheda idraulica - scala 1:1.000 PDFPDF 1.711KB
Relazione delle risorse energetiche dell'insediamento PDFPDF 377KB
Tutti gli Elaborati, non conformi allo standard PDF/A (a lunga conservazione), sono stati realizzati e forniti dal "Servizio Progetti Urbani Complessi e Politiche Abitative (ing. Michele Tropea Dirigente di Servizio, arch. Giovanna Palazzi progettista, add. prog. Anna Tavoni elaborazioni grafiche)"
 
 
 
Vai su @  


 

 
   home | prg | prg storico | peep | pip | piani particolareggiati | piani di recupero | laboratorio della città | centro storico
cartografia | toponomastica | relazioni con le università | segreteria | novità | amministrazione trasparente | mailing list
avvisi e bandi del Settore | sistema informativo territoriale | pratiche edilizie | delibere | Monet | cerca