Comune di Modena
Servizio Pianificazione Urbanistica   Piani Particolareggiati
 



PIANO PARTICOLAREGGIATO DI INIZIATIVA PUBBLICA

"Area Policlinico via Del Pozzo"
zona elementare n. 471

area 04
 
Approvazione
Delibera di Consiglio Comunale n° 20 del 23 marzo 2009
 
 
Settore Trasformazione Urbana e Qualità Edilizia
Dirigente di Settore
ing. Giovanni Villanti
- - - - - - - - - -
Ufficio Gestione Strumenti Urbanistici Attuativi di Iniziativa Pubblica
Responsabile
ing. Marcello Capucci
 
Progettista
arch. Giovanna Palazzi
Collaboratori
add. prog. Anna Tavoni
add. prog. Pietro Santi
Contributi
Settore Pianificazione Territoriale Trasporti e Mobilità
Servizio Pianificazione Urbanistica
Dirigente di Settore
arch. Marco Stancari

ing. Alberto Caula
- - - - - - - - - -
 
Settore Risorse e Tutela Ambientale
 
dott. Giuseppe Amorelli
dott. Alessandro Annovi
Dirigente di Settore
dott.ssa Nadia Paltrinieri
 
geom. Giovanni Bartoli
dott.ssa Daniela Campolieti
Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena
Direttore Sanitario
dott. Maurizio Miselli
Direttore Generale
dott. Stefano Cencetti
Direttore Tecnico

ing. Alessandro Bertacchi
- - - - - - - - - -
 
Progettista
arch. Luca Giovanardi
Collaboratori
arch. Andrea Taddia
ing. Gabriele Zingaretti
 

Il presente Piano Particolareggiato riguarda il complesso ospedaliero universitario di Modena noto come Policlinico, esso è ubicato a sud est del centro cittadino, nell'isolato compreso tra le vie Marzabotto - del Pozzo, Emilia Est, Campi e Vignolese.
 
L'area di circa 300.000 mq. pianificata da 70 anni ed in esercizio da 45 anni, è caratterizzata dalla presenza di un insieme di edifici destinati a funzioni universitarie, didattiche e di ricerca oltre che a funzioni di supporto, quali attrezzature sportive e di svago.
 
Trattandosi di un tessuto urbano consolidato, che ha ormai raggiunto una propria configurazione ed una dotazione di infrastrutture, la presente variante di P.P. si concentra principalmente sulla riorganizzazione delle funzioni esistenti, oltre alla revisione delle dotazioni urbanistiche, della viabilità interna e del sistema degli accessi.
 
Viene confermata ed ottimizzata l'attuale organizzazione degli spazi che vede il fronte del complesso, quello rivolto verso il centro della città, caratterizzato dagli accessi del pubblico, e quello contrapposto come quello destinato alla implementazione dei servizi di diagnosi e terapia ad alta tecnologia.
 
Questa volontà è stata ulteriormente delineata dalla realizzazione, sul fronte principale, delle aule universitarie, e dallo spostamento su via Campi del complesso del pronto soccorso.
 
Da questi semplici indirizzi è scaturita una nuova organizzazione dei flussi veicolari all'interno dell'area che ha visto il concentramento degli accessi da parte del pubblico su via del Pozzo - via Marzabotto, con il conseguente potenziamento delle aree di sosta, ed il trasferimento dei flussi delle merci e dei mezzi diretti al pronto soccorso su via Campi.
 
A ciò va aggiunto un forte elemento di novità costituito dall'attraversamento dell'area ospedaliera da parte di una linea di trasporto pubblico in sede propria con fermate nei punti di maggior interesse.
 
Per quanto riguarda i nuovi interventi edilizi il presente Piano Particolareggiato prevede l'accorpamento in un unico edificio, localizzato all'angolo di via Emilia, via del Pozzo, delle Direzioni Generali di Azienda Policlinico e Azienda Sanitaria Locale.
 
Lo spostamento delle funzioni direzionali dal corpo di fabbrica principale del Policlinico permette che qui si concentrino tutte le attività ambulatoriali, fino ad ora variamente distribuite all'interno dell'area, con il conseguente svuotamento del Poliambulatorio.
 
Tale edificio (poliambulatorio) non è più riutilizzabile per destinazioni edilizie, né convertibile ad altre funzioni (parcheggio), ma la sua demolizione consentirà di disporre di un'ampia area, in fregio a via Marzabotto per la riorganizzazione della dotazione dei parcheggi esistenti.
 
In questo quadro preme sottolineare come il presente Piano Particolareggiato preveda non solo il consolidamento delle volumetrie ma anche il migliore utilizzo dei suoli a disposizione.
 
La capacità edificatoria potenziale aumenta di 5.000 metri quadrati di superficie utile, comprensivi dei necessari accantonamenti di superfici da destinare alle prevedibili esigenze future per l'intero arco di validità del Piano, ma tale previsione edificatoria viene collocata su una area di sedime più compatta rispetto alla pianificazione precedente, infatti la superficie coperta scende a 53.600 metri quadrati rispetto ai pianificati 57.300 di cui 52.100 già da tempo esistenti, e quella pavimentata carrabile scende a 101.400 rispetto ai 101.600 pianificati e ai 104.700 già esistenti.
 
Il complesso delle aree a verde, con superficie naturale o minerale, sale pertanto di 3.900 metri quadrati, di cui solo 300 riferiti alle pavimentazioni minerali e ben 3.600 a superficie naturale.
 
Il sistema del verde viene poi ulteriormente tutelato con l'individuazione di diversi livelli di conservazione e di cura del patrimonio esistente.
 
Da segnalare infine la prossima acquisizione da parte del Comune di Modena dell'area di circa 13.800 mq, localizzata su via del Pozzo, destinata a servizi di quartiere e sistemata a verde pubblico attrezzato, come urbanizzazione secondaria del comparto.

identificazione area   PDF 86KB

Delibera di approvazione
C.C. n° 20 del 23.03.2009

  PDF 2.995

Relazione illustrativa e previsione di spesa

  PDF 703KB

Norme Urbanistiche ed Edilizie

  PDF 12.918KB

Strumento Urbanistico
Vigente - Stralcio

  PDF 34.552KB
Foto aerea dell'area
  PDF 8.327KB
Relazione Geologica e analisi geotecnica del terreno
integrata con relazioni di fattibilitą geologica in relazione alle azioni sismiche
  PDF 4.033KB

Analisi acustica dell'area e sue trasformazioni

  PDF 1.876KB
Tavola 1: Mappa del livello di pressione sonora presente nell'area in condizioni di normale attività
Stato di Fatto diurno
  PDF 1.650KB
Tavola 2: Mappa del livello di pressione sonora presente nell'area in condizioni di normale attività
Stato di Fatto notturno
  PDF 1.880KB
Tavola 3: Mappa del livello di pressione sonora presente nell'area in condizioni di normale attività
Stato di Progetto diurno
  PDF 1.648KB
Tavola 4: Mappa del livello di pressione sonora presente nell'area in condizioni di normale attività
Stato di Progetto notturno
  PDF 3.635KB
Analisi acustica: Schede spot di misura
  PDF 1.088KB
Analisi acustica: Schede di misura nelle 24 ore
  PDF 2.307KB
Estratto Catastale ed Elenco proprietà, Regime normativo delle aree
  PDF 3.733KB
Stato di Fatto planimetrico e altimetrico
con perimetrazione di comparto, rilievo del verde e delle reti esistenti
  PDF 14.885KB
Tipologie Edilizie - Stato di Fatto - Piante - Profili - Sezioni
  PDF 1.669KB
Planimetria generale di Progetto
  PDF 1.456KB
Planivolumetrico di raffronto tra stato di fatto e progetto
  PDF 4.236KB
Planimetria delle dotazioni urbanistiche
  PDF 16.396KB
Tipologie Edilizie - Progetto - Piante - Profili - Sezioni
  PDF 480KB
Relazione tecnica del progetto del verde
 
 
 
Vai all'inizio di questo documento Per inviare messaggi o chiedere informazioni  


 

 
   home | prg | prg storico | peep | pip | piani particolareggiati | piani di recupero | laboratorio della città | centro storico
cartografia | toponomastica | relazioni con le università | segreteria | novità | amministrazione trasparente | mailing list
sistema informativo territoriale | pratiche edilizie | delibere | Monet | cerca