Comune di Modena
Settore Pianificazione Territoriale e Rigenerazione Urbana   Informazioni & Utilità
 

Configurare PDFCreator 3.1 (programma gratuito http://www.pdfforge.org/ )
per ottenere PDF conformi allo  standard PDF/A-1b  o allo  standard PDF/A-2b
 

 
Legenda
3 Azioni indispensabili per ottenere file conformi allo standard PDF/A
3 Opzioni suggerite per ottenere un prodotto di alta qualità ma con dimensioni contenute
3 Opzioni suggerite per ottenere un documento facilmente fruibile e conforme ai requisiti di Accessibilità ai documenti digitali
3 Opzioni suggerite per migliorare il flusso di lavoro
Molti dei passaggi indicati sono da eseguire una sola volta
 

Configuriamo la stampante "virtuale" PDFCreator (versione 3.1) per riuscire ad ottenere file conformi allo standard PDF/A-1b (ISO 19005-1:2005) o PDF/A-2b (ISO 19005-2:2011), rispettando i requisiti necessari per la lunga conservazione dei documenti digitali, ma in modo anche da ottenere contemporaneamente file di ottima qualità con dimensioni, in KB, "accettabili".

Dalla finestra principale del programma PDFCreator selezioniamo "Profili" 1,

PDFCreator

dopo esserci spostati nella sezione "Converti" 2, tramite il pulsante "Aggiungi" 3, creiamo un nuovo Profilo personalizzato assegnando ad esso il nome "PDF/A-1b (ottimizzato)" 4, quindi confermiamo tramite il pulsante "OK" 5.

Inserisci il nome del nuovo Profilo

 

Ora clicchiamo sul pulsante "Formato Output" 6 e sulla tendina che apparirà indichiamo come formato predefinito "PDF/A-1b" 7.
L'indicazione sotto al pulsante sarà quindi aggiornata di conseguenza 8.

PDFCreator - Impostazioni Formato Output

 

Scegliamo una Compressione immagine: "JPEG (Media)" 9 e selezioniamo la voce "Ricampiona immagini a 300 DPI" 10.

Impostazioni Profilo - PDF - Compressione


Assicuriamoci che nella scheda "Sicurezza" 11 non sia selezionata la voce "Crittografia" 12 (lo standard PDF/A non permette alcun tipo di cifratura e protezione con password).

Impostazioni Profilo - PDF - Sicurezza

Non essendo PDF Architect in grado di gestire e soprattutto verificare correttamente i PDF firmati digitalmente (PAdES) è consigliabile utilizzare, come lettore PDF predefinito, il software Adobe Reader o Adobe Acrobat. Per questo motivo, nella scheda "Salva" 13, deselezioniamo la voce "Utilizza PDF Architect per i file PDF" 14.

PDF Architect grazie ad alcuni suoi moduli gratuiti, potrà comunque tornare molto utile per chi, non possedendo programmi commerciali per la modifica dei PDF, abbia necessità di riordinare, ruotare, aggiungere o togliere pagine dai documenti.

Nel caso in cui ritenessimo non necessaria l'apertura automatica dei file appena creati, deselezioniamo l'Azione "Apri il file dopo il salvataggio" 15.

Scheda - Salva

A questo punto possiamo salvare la configurazione del Profilo "PDF/A-1b (ottimizzato)". 16
 

Ora creiamo un nuovo Profilo personalizzato, ripetendo le operazioni indicate dal n° 2 al n° 16 ma assegnandogli questa volta il nome "PDF/A-2b (ottimizzato)" 17

Inserisci il nome del nuovo Profilo

e indicando come formato Output 19, nella scheda "Converti" 18, il formato "PDF/A-2b" 20.

PDFCreator - Impostazioni Formato Output

 


 


Nella scheda "Stampante" 21 andiamo ad aggiungerne una nuova 22

Aggiungi stampante

assegnandole il nome "PDFCreator (PDF/A-1b)" 23.

Nome della nuova stampante PDF/A-1b

Creiamo, con la stessa procedura 22, anche un'altra nuova stampante e le assegnamo, questa volta, il nome "PDFCreator (PDF/A-2b)" 24.

Nome della nuova stampante PDF/A-2b

 

Ora andiamo a modificare i Profili delle due stampanti appena create 25, assegnando a ciascuna di esse il profilo corrispondente 26.

Gestione Stampanti - Assegnazione profili

 

Come ultima operazione, indichiamo quella che dovrà essere utilizzata come Stampante PDFCreator primaria. 27.

Gestione Stampanti - Selezione Stampante primaria

La configurazione di PDFCreator ora è ultimata, possiamo quindi chiudere la finestra 28.


 


 


Da questo momento sarà sufficiente indicare, nella finestra "Stampa" di qualsiasi applicazione, una delle due stampanti "virtuali" appena impostate 29 per ottenere PDF perfettamente compatibili con uno dei due standard PDF/A.

Scelta stampante

Sarà visualizzata questa finestra di dialogo dove saranno indicati il profilo 30 ed il formato output selezionati 31 e dove noi andremo ad assegnare il nome del file che sarà creato 32 e ad indicare la cartella dove sarà salvato 33.
 
Avremo inoltre la possibilità di inserire alcune informazioni che saranno memorizzate all'interno dei PDF: il Titolo 34, il Soggetto 36 e l'Autore del documento 35.
 
Inseriti i dati, creiamo il PDF cliccando sul pulsante "Salva" 37

Scheda documento
 
 
 
Vai all'inizio di questo documento Per inviare messaggi o chiedere informazioni


 

 
   home | prg | prg storico | peep | pip | piani particolareggiati | piani di recupero | laboratorio della città | centro storico
cartografia | toponomastica | relazioni con le università | segreteria | novità | amministrazione trasparente | mailing list
sistema informativo territoriale | pratiche edilizie | delibere | Monet | cerca